Tisana di Olivello spinoso - confezione speciale

50,00 IVA inclusa


Gratis
Disponibilità: si
Confezione da:
300

 

Codice prodotto TT019
Categoria tisane naturali
Marca tuttotisane
Disponibilità si

Segnala ad un amico

Altre domande ?

3 confezioni da gr. 100 cadauna per un totale di gr. 300. Per 3 mesi di trattamento.
100% NATURALE - LAVORAZIONE ARTIGIANALE.

Componenti chimici e nutrizionali
In erboristeria, per l'estrazione di principi attivi e componenti chimici si utilizzano frutti, semi e foglie di olivello spinoso. L'olio estratto dai frutti ne costituisce una percentuale variabile dal 5 al 9% (di cui il 53% è rappresentato da acidi grassi insaturi), in base alla varietà e alla qualità dell'olivello. Tra gli acidi organici si ricordano il citrico, il malico, il tartarico, l'ossalico ed il succinico. I frutti di olivello spinoso sono fonte di vitamina C (695 mg per 100 grammi di prodotto, quantità molto più abbondante rispetto a quella degli agrumi), carotenoidi e tocoferolo. Tra le altre molecole chimiche, nei frutti non possono mancare i flavonoidi (ben 140 mg per 100 g), i terpeni, gli steroli e le pectine.
Le foglie, invece, sono ricche di molecole triterpeniche, tannini catechinici e gallici. L'olio essenziale estratto dai semi è fonte di acidi grassi insaturi, in particolare linoleico (il linolenico e l'oleico si trovano in quantità dimezzate rispetto al linoleico). [composizione chimica estratta da Dizionario di fitoterapia e di piante medicinali, di Enrica Capanini]

Proprietà
Anticamente, i frutti dell'olivello spinoso venivano impiegati nell'ambito della medicina popolare a fini lassativi, mentre le foglie ed i fiori sembravano agire positivamente nel trattamento di affezioni cutanee, difficoltà respiratorie, reumatismi e gotta.
Al giorno d'oggi, l'olivello spinoso è usatissimo per la ricchezza in vitamina C, che ne caratterizza l'impiego fitoterapico: si stima che un bicchiere di spremuta ricavata da questi frutti possa contenere fino a 33 mg di acido ascorbico, pari alla quantità calcolata in una spremuta fresca d'arancia.
Non a caso, i frutti di olivello spinoso sono largamente impiegati per le proprietà rimineralizzanti e toniche; per lo stesso motivo, la pianta viene utilizzata anche nel trattamento di deficienze immunitarie, nella prevenzione di malattie infettive, negli stati di inappetenza ed astenia.
La vitamina C favorisce la rimarginazione delle ferite: non a caso, il succo di olivello spinoso è consigliato anche nel periodo post operatorio.
Le virtù antiossidanti della vitamina C sono potenziate dall'azione sinergica del beta carotene e della vitamina E.
Ad uso esterno, i frutti di olivello spinoso sono impiegati per le spiccate proprietà astringenti ed antinfiammatorie, nel trattamento di flogosi gengivali e della mucosa orale in genere.
L'importanza dell'olivello spinoso non si ferma solamente alla cospicua quantità di vitamina C: la pianta, infatti, vanta anche proprietà cicatrizzanti, antinfiammatorie, capillarotrope ed antiperossidative, mentre la tintura madre di foglie e rami giovani è impiegata nel trattamento di lievi forme di enterite.
Alla luce di recenti studi, sono emerse ulteriori ed interessanti proprietà ascrivibili all'olivello spinoso: la buccia che riveste i frutti è costituita da una frazione lipidica implicata nell'azione cicatrizzante della mucosa gastrica. Questa proprietà fu ampliamente dimostrata su modelli animali: le bucce dell'olivello spinoso sono potenzialmente in grado di diminuire l'azione proteolitica delle proteasi acide localizzate in prossimità della mucosa gastrica. L'attività cicatrizzante viene fortificata dalla copresenza di flavonoidi, molecole alle quali si deve anche l'attività antinfiammatoria e capillarotropa.
Ancora, i flavonoidi contenuti in foglie e frutti di olivello spinoso vantano attività antiperossidativa, in grado di assicurare la protezione delle membrane dai danni indotti dall'ossidazione lipidica. [tratto da Dizionario di fitoterapia e di piante medicinali, di Enrica Campanini]

Tossicologia
Fortunatamente, l'olivello spinoso non viene catalogato come una pianta potenzialmente tossica, tranne - chiaramente - per i soggetti particolarmente sensibili.
In caso di calcolosi renale, è sconsigliato il consumo di frutti o di derivati a base di olivello spinoso: la vitamina C, infatti, può favorire l'escrezione di ossalati (vedi dieta e calcoli renali).

Ingredienti
Olivello Spinoso Frutti.

Controllo Qualità
Residui ricercati: conforme al D.M. n.179 del 27/08/2004 relativamente ai residui ricercati.
Radioattività: conforme alla direttive CEE.

Modalità di utilizzazione
Portare a bollore la quantità di acqua pari ad una tazza da tè. Spegnere e aggiungere un cucchiaino di tisana. Lasciare in infusione per 10-15 minuti tenendo coperto. Filtrare e bere 2-3 tazze al giorno lontano dai pasti.

Avvertenze
Non superare la dose consigliata.
Non somministrare in gravidanza o in allattamento.
Conservare in un luogo fresco ed asciutto al riparo dalla luce avendo l’avvertenza di chiudere accuratamente la confezione dopo ogni prelevamento di prodotto. Il residuo derivante dall'infusione o dalla decozione con filtro o colino non è edibile.

Tali informazioni non sostituiscono la consulenza medica quindi sconsigliamo vivamente l'automedicazione. Decliniamo ogni responsabilità per eventuali errori o imprecisioni e per un eventuale uso improprio delle informazioni contenute in questo sito. Per ogni disturbo della salute vi consigliamo in ogni caso di consultare un medico e/o uno specialista.

Gli utenti registrati possono condividere la loro esperienza avuta con questo prodotto/servizio. Registrati per accedere a tutti i benefici riservati agli utenti registrati o clicca su login se sei già registrato.